Diminuisci Aumenta Email Stampa

MARANO MARCHESATO:SAGRA CASTAGNE A PREZZI PROIBITI

MARANO MARCHESATO:SAGRA CASTAGNE A PREZZI PROIBITI

SAGRA DELLE CASTAGNE: Costano a peso di oro….Il grande affare. Nessuna vigilanza sui prezzi al dettaglio. Chi difende gli ignari e indignati cittadini ?

MARANO MARCHESATO CS : nei giorni di sabato e domenica 4 e 5 novembre 2017, nel centro del paese, alle falde della Montagna fantastica “Monte Cocuzzo” ( un paesaggio eccezionale da visitare e godere), si è svolta la sagra delle castagne, con eventi collaterali di musica calabrese, zampognari,spettacoli e mostre di prodotti locali.

Quest’anno il costo delle castagne al consumo è molto alto, proibitivo.

A Roma, alla stazione FS Termini, con UNO euro ti danno solo TRE caldarroste.

Nei negozi di Roma e provincia le castagne hanno raggiunto il prezzo incredibile di € 8,oo al kg, perfino a Cosenza un kg costa ben € 6,oo.

Da rilevare che solo circa 5 anni fa un kg di castagne nella zona costava solo uno euro.

Intanto i boschi di castagne  delle serre cosentine sono piene di castagne per terra, che nessuno o pochi sono andati a raccogliere.

Un dubbio ? Vi è forse una regia occulta, come negli incendi e negli agrumi per tenere alto il prezzo al consumo per gli ignari e indifesi consumatori ?

La Proc.Rep. e Guardia Finanza forse preferiscono aspettare le denunce scritte dei cittadini ?

Quello che non si riesce a capire, perché nonostante che la provincia di Cosenza è piena di boschi di castagne, il prezzo al consumo è diventato proibitivo.

Stessa situazione, vi è perfino nel viterbese e zona di Manziana, con prezzi molto alti.

Cosa di dire ? Le castagne costano più dell’oro: terribile e devastante.

Le vittime ingiuste sono i bambini,famiglie e giovani, a cui piace molto questo frutto di bosco, le cui famiglie sono costrette a non potere pagare tali prezzi incredibili.

La Regione ed Enti locali dovrebbero istituire un garante dei prezzi, in quanto le castagne sono un frutto popolare e deve essere venduto a prezzi massimi imposti.

Perfino, alla sagra di Marano M., pagando DUE euro si avevano solo un cuoppo con circa 10 caldarroste.

Ai politici e Sindaci va bene cosi ? Auguri per i prezzi proibitivi.

Ritornando alla sagra di Marano M., mentre tutto era a pagamento, vi erano per fortuna degli stands che si muovevano controcorrente.

Stand Liquori di BELCASTRO ANTONIO, Cotronei KR, si davano gratis assaggi ottimi di stupende ricette.

Stand VINO di Cirò, gestito da Alessandro Talarico di Marano P.CS, dava gratis assaggi dell’ottimo vino, ed un pieno bicchiere costava solo 0,50 cent/euro.

Stand gastronomia e cullurielli di Luca Terranova di Acri, a prezzi popolari anticrisi e antieuro.

Alla festa, non molto affollata, sono stati visti, tra gli altri, Giuseppe Trozzo,elettrauto di Marano Principato; il fabbro Sergio Orrico; il vice Sindaco di Marano Principato Alessandro Esposto, il quale è stato sempre cordiale e disponibile con i visitatori,dando pure informazioni turistiche sulle bellezze e tradizioni popolari della zona.

Arrivederci a tempi migliori e più umani….

-------------------------------------------------------------------

 

NOTA MORALE DEL DIRETTORE AVV.UGO MORELLI:

Giù le mani dalle tasche dei cittadini ….

A Roma presso stazione fs Termini e via del Corso, con uno euro hanno dato TRE caldarroste di castagne, invece alla sagra di castagne a Marano Marchesato CS,pagando ben € 2, hanno dato un cuoppo, a forma di imbuto,con circa 10 caldarroste.

Pertanto,ai cittadini a Marano Marchesato è andata meglio di quelli di Roma.

Ma….? I Sindaci possono non sapere, e non intervenire ?

Perché si fanno le sagre a pagamento ?

E’ necessario bloccare le speculazioni economiche sulle sagre, che è un dovere di legge, se sono stati concessi finanziamenti pubblici.

Perché non viene imitato e seguito il buono esempio del Sindaco di Cerisano,Avv.Lucio Di Gioia (un socialista) che alla festa della montagna di agosto scorso,essendo festa popolare, ha fatto mangiare gratis i cittadini.

Purtroppo,non tutti i Sindaci sono uguali.

Pensate che a Roma,Capitale di Italia, è diventata Sindaco una sconosciuta e tale Virginia Raggi, che sarà ricordata come il peggiore dei sindaci di Roma.

Il famoso Vittorio Sgarbi nel web ha osservato <…perché i romani non sapevano a Chi votare…>

Da ridere o da piangere ?

                                                                      

 

:

 

 

 

di Angelo Morelli,praticante giornalista

Foto