Diminuisci Aumenta Email Stampa

PORTO CETRARO CS: 1,2,3 GIUGNO ALLA RIBALTA

PORTO CETRARO CS: 1,2,3 GIUGNO ALLA RIBALTA

L’Associazione culturale TERZO QUADRANTE  ha organizzato a CETRARO CS, nello splendido scenario del nuovo Porto turistico, uno dei più belli e funzionali di Italia (vedere per credere),la II edizione della manifestazione marittima, gare sportive,mostre in gazebi, sfilate moda della Azienda Scintilla di Cosenza, cultura, gite gratuite in mare, prove di guida gratuita di imbarcazioni, (sino a 40 cv possono essere guidate personalmente e senza patente), cene…ecc.( vedi in all. programma pdf). Lo scenario del Porto di Cetraro è incantevole, con alle spalle le colline che scendono sino al mare, con grandi scogliere da vedere e godere.

L’evento ha avuto come sponsor l’AZIENDA di nautica < NSnauticaravans di Cosenza>.

La squadra : Presidente Anna Cavaliere; Gennaro Di Bisceglie di Sala Consilina SA è il vice presidente della Associazione TERZO QUADRANTE (nome dalla rosa dei venti), coadiuvato dalla attiva Avv.Carmencita Scarpelli ,con studio legale in Rovito CS; Assistente è la bella bionda Monica Scarpelli, vestita in rosso-blu, in onore della squadra di Cosenza Calcio, che oggi giocherà la partita della vita e del futuro a S.Benedetto del Tronto ore 20.30 , sarà trasmessa gratuita in TV RAI sport.

Una strana coincidenza,come segnale premonitore, S.Benedetto è Santo patrono di Cetraro, che spingere il Cosenza alla vittoria odierna.

All’importante evento è presente anche l’Istituto Alberghiero di Acquappesa CS.

Numerose le Personalità ed Autorità presenti.

L’evento ha avuto un ottimo successo, sempre visitato da numeroso pubblico, per cui è probabile che sarà ripetuto nel mese di luglio prossimo anche in altre zone di Calabria.

A margine della bella manifestazione, ci è stato fatto rilevare che è stata tolta, da diversi mesi, la recinzione metallica in orsogrill, intorno al pontile e marciapiedi, che proteggeva bene i cittadini-visitatori dalle cadute in mare involontarie.

Questa è una situazione per cittadini-visitatori e famiglie di grave allarme e pericolo, che deve essere subito eliminata, ricordando che l’art.40 codice penale prevede <….non impedire un evento, che si ha l’obbligo di impedire, equivale a cagionarlo > , ma….le Autorità e Polizia possono non vedere o non sapere ? Forse prima bisogna morire, e poi eliminare i pericoli.

Per Chi vuole prendere contatti:

File allegati

Foto