Diminuisci Aumenta Email Stampa

CATANZARO:PREMIO NICOLA CERAVOLO A ROBERTO MANCINI

CATANZARO:PREMIO NICOLA CERAVOLO A ROBERTO MANCINI

La IX° edizione del Premio Sportivo Internazionale “Nicola Ceravolo” si svolgerà presso la sede regionale della FIGC a Catanzaro, Mercoledì 25 luglio 2018 ed avrà quale ospite d’onore Roberto Mancini, allenatore di successo e commissario tecnico della Nazionale italiana cui andrà il riconoscimento per il 2018. La manifestazione, aperta al pubblico, avrà inizio alle ore 16,30.

L’evento, che rinnova le precedenti edizioni sempre nel nome del presidentissimo Nicola Ceravolo, che per primo portò la Calabria in serie A poco meno di mezzo secolo fa, verrà condotto da Marica Giannini e vedrà la presenza sul palco anche di Italo Cucci.

Mariella Ceravolo, figlia dell’indimenticabile presidente del Catanzaro, prima dello svolgimento dell’attesa manifestazione, non ha voluto far mancare il suo pensiero: “Premiare nel nome di mio padre un personaggio come Roberto Mancini, capace di vincere da calciatore e da allenatore, significa dare fiducia alla maglia azzurra per la quale è stata progettata la risalita e può ripartire anche da occasioni come queste”.

Il giornalista Maurizio Insardà, ideatore e organizzatore della kermesse ha invece sottolineato come: “La scelta di attribuire il riconoscimento a mister Mancini, commissario tecnico della Nazionale, va alle qualità del calciatore e del tecnico e viene consegnato, non a caso, in una location istituzionale, situazione che assume un significato particolare, perché arriva in occasione del 120° anniversario della Federcalcio, pur sempre nel nome di Nicola Ceravolo, già presidente di una società calcistica e capace di scovare e valorizzare tanti talenti prima di diventare dirigente sportivo ai massimi livelli federali”.

Per il Presidente del Comitato regionale della FIGC Saverio Mirarchi,  l'arrivo in Calabria del nostro commissario rappresenta un momento straordinario,non possiamo che essere felicissimi di ospitare nella casa del calcio regionale, un uomo che ha dedicato la sua vita al calcio con i valori e la cultura che ci rappresentano da sempre. 

Il premio, a distanza di nove anni, ha ormai acquistato una valenza internazionale, dal momento che in precedenza i personaggi premiati sono stati Claudio Ranieri, Marcello Lippi, Fabio Capello, Antonio Conte, Cesare Prandelli, Javier Zanetti, Carlo Ancelotti e, nella scorsa edizione, Luciano Spalletti. Il riconoscimento è stato realizzato dal noto maestro orafo calabrese Giovanbattista Spadafora, eccellenza del settore.
C.R. CALABRIA

da www.tuttocampo.it