Diminuisci Aumenta Email Stampa

COSENZA-CITTADELLA 2-0 , E MOLTI GOALS SBAGLIATI

COSENZA-CITTADELLA 2-0 , E MOLTI GOALS SBAGLIATI

COSENZA-CITTADELLA (Padova): 2-0

il Cosenza torna alla vittoria in casa , di nuovo  con una squadra di Padova, mancava da due mesi, dal 1.12.2018, in Cosenza-Padova 2-1, con goal a fine gara del cosentino Garritano,oggi assente, ( neppure convocato, il perchè non si sa ? ) per cui Padova porta fortuna al Cosenza.

Negato rigore al Cosenza, palla fermata con braccio destro (vedi video) in area, sarebbe stato un probabile goal.

ELOGIO pubblico del giornalista telecronista TV al portiere Pietro PERINA,con lui il Cosenza è ritornato grande, e la difesa Cosenza è diventata solida. Ascolta cosa ha detto, parole pesanti,che fanno riflettere...

Il mancato utilizzo di PERINA nei tre mesi di inizio campionato ha prodotto una catasfrofe, la difesa era un colabrodo, ed una perdita di circa 10 al Cosenza, che aggiunti a quelli di oggi, il Cosenza sarebbe quindi in lotta per salire in A.....

Come è possibile ? PERINA nel campionato 2016/2017 in C,allenatore Stefano De Angelis, è stato giudicato il migliore portiere della C,girone C, dalla stampa specializzata sportiva, risultando per molte partite il migliore in campo del Cosenza, e da ricordare anche le parate impossibili, fatte nel torneo dei play off , vedi video TV Matera,Pordenone  ecc..,il giornalista nelle telecronache diceva < Santo Perina....grande Perina...>, ed il Cosenza si fa una specie di autorete,tirandosi la zappa sui propri piedi, anzichè confermarlo, fa una strana cessione in prestito alla Sambenedettese. Il resto è storia di oggi....

Nel Cittadella un ex Cosenza,Camigliano, ha partecipato alla promozione in B del Cosenza lo scorso anno.

I TECNICI BRAGLIA e VENTURATO rispondono alle domande insidiose di Ugo Morelli, vedi in basso il video Braglia minuto 4:53, e Venturato al minuto 4:15.

Sono mancate domande sulla cessione di Baclet, forse è meglio non parlarne ? Le società di calcio sono srl private,che però gestiscono un servizio pubblico,utilizzando denaro pubblico degli spettatori. Sarebbe meglio una legge del calcio per fare partecipare i tifosi alla gestione delle società di calcio, in quanto fenomeno pure di massa. Anche questo è un nuovo problema del nuovo Governo del cambiamento,targato M5S,  e con freno a mano della Lega.

Una partita, nel primo tempo, con sole, nella ripresa tempo nuvoloso e freddo, con inizio di pioggia, con uno scenario da film, da forte sensazioni, alle spalle dello stadio le alte montagne della Sila, imbiancate di neve, un paesaggio naturale da godere durante la partita.

Una partita,quasi tutta, dominata dal Cosenza , che, stranamente, ha sprecato circa ben 7 goals quasi fatti,buttando la palla sul portiere. Era più difficile sbagliare che fare goal.

Spesso succede che la legge del calcio è spietata, cioè al goal mancato segue goal subito,questa volta la fortuna è stata del Cosenza.

I giocatori del Cosenza entravano nell’area avversaria con facilità, come un coltello nel burro.

Sullo 1-0 il Cittadella si spostava all’attacco, e subiva ripartenze e contropiedi del Cosenza, non andati in goal per clamorosi errori.

Sullo 0-0 al 5’ il portiere Perina del Cosenza ha fatto una ottima parata su un forte tiro da fuori area.

Perina oggi è stato tra i migliori del Cosenza, sempre attento e tranquillo, dando sicurezza alla intera squadra, e bloccando sempre la palla, evitando le respinte corte, costrette come a Verona.

Per il Cittadella sulla curva nord solo circa 10 tifosi.

I tifosi del Cosenza sono stati molto attivi nel sostenere la squadra alla vittoria.

A fine gara la festa dei tifosi con i giocatori con l’inno del defunto indimenticabile cantante di Cosenza, Mario Gualtieri <una canzone per te. Inno alla vittoria>.

Nel dopo partita,in sala stampa, Ugo Morelli, che è un giornalista-avvocato,ha chiesto al tecnico del Cittadella, Roberto Venturato,

D.-Il Cosenza ha sbagliato circa 7 goal quasi fatti, buttando la palla sul portiere,da molto vicino, che ne pensa ?

< Non è stato solo errori del Cosenza, bisogna anche rilevare che il nostro portiere Paleari vi ha pure messo la sua bravura nel chiudere la visuale della porta. Nulla da dire, una vittoria ben meritata del Cosenza>.

Dopo Roberto Venturato è entrato in sala stampa il tecnico Cosenza Braglia,che è stato interrogato da Ugo Morelli.

D.- Il Cosenza finalmente ha vinto, quindi siamo oggi felici, ma Lei non è però preoccupato, che i giocatori del Cosenza hanno sbagliato circa 7 goals, quasi fatti, era più difficile sbagliare che fare goal ?

< Ne parlerò con i ragazzi, sono giovani….>

D-Le faccio una domanda che molti tifosi e sportivi Le vorrebbero fare. Perché Lei non ha utilizzato Perina dalla prima partita ? Il Cosenza oggi senza gli errori della difesa e dei portieri (Saracco e Cerofolini) commessi nei primi mesi, mi tengo basso dicendo che, oggi avrebbe circa 8 punti in più in classifica.

R < Lo scorso campionato il portiere Saracco è stato tra i migliori del girone e del Cosenza, quindi gli dovevo dare subito fiducia. A Verona, Perina nei goal subiti, potrebbe avere delle piccole responsabilità, però non ne ho parlato >.

Ugo Morelli,replica, però bisogna osservare che a Verona su 2-2 Perina ha salvato il Cosenza dalla sconfitta, facendo due grandi parate a fine gara, per me Perina è un grande portiere, nel campionato 2016-2017 Allenatore Stefano De Angelis , Perina è stato giudicato dalla stampa sportiva come migliore portiere della serie C, girone C (vedi video partite).

A margine della partita, Ugo Morelli era allo stadio Marulla, indossando una cravatta rosso-blu, che è come un suo porta fortuna, avendola indossata circa 15 anni fa , quando tecnico Gianni Di Marzio, porto Cosenza in B, ed ancora a Pescara, nella finale tra Cosenza e Siena 3-1, che ha riportato il Cosenza in B , dopo 15 anni.

Un primato per Avv.Ugo Morelli,cresciuto nel quartiere popolare e pericolo di Rione S.Vito di Cosenza, ex calciatore, ed ex Vice Presidente della antica e gloriosa Morrone-Cosenza (vecchio stadio Emilio Morrone), il quale segue il Cosenza sin da bambino.

E’ finita qui in sala stampa. Importante era finalmente vincere, sono arrivati ben tre punti pesanti,che fanno classifica e morale.

di Ugo Morelli

Foto

Video