Stampa | Chiudi

Corriere di Calabria.com

Cultura & Società

UN LIBRO IMPORTANTE SULLA SOLITUDINE DA PANDEMIA

PARLA LA PSICOLOGA PAOLA DI PERSIA,DALLA BASILICATA A ROMA PER LAVORARE NEL SOCIALE...

Il tempo vissuto della pandemia è il primo libro scritto da psicologi della Sapienza che affronta i processi psicologici e socioambientali che la pandemia ha sviluppato. Gli autori hanno voluto restituire e far riflettere sul senso dell’umano che, attraverso la spiritualità e il senso di comunità, rende l’uomo capace di essere per l’altro. Il libro approfondisce il cambiamento della nostra vita che l’irruenza della pandemia ha creato. Molto profonde sono le pagine sui  conflitti emozionali e le condizioni di disagio psicologico che hanno creato il vuoto della solitudine, dell’ emarginazione e della sofferenza. Grande spazio è stato dato al sentire della sofferenza dei lavoratori i quali hanno perso la dignità non avendo più un lavoro. A tutti coloro che non hanno avuto voce e non hanno potuto esprimere la disperazione che nessun tempo potrà mai dimenticare. Il libro ripercorre gli stati emozionali approdando alla riflessione della preghiera che assume nuovi volti indicibili: il volto del mistero.